Titolo

News

Leggi tutte le ultime novità

 
Formazione
19/06/2019
Fondo di sostegno alla natalità

Il bilancio familiare, con l’arrivo di un figlio, vede comparire nuove voci di spesa. Ecco perché presso il Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri è stato istituito un nuovo fondo denominato “Fondo di sostegno alla natalità” volto a garantire l’accesso al credito delle famiglie con uno o più figli, nati o adottati a decorrere dal 1° gennaio 2017, attraverso il rilascio di garanzie dirette, anche fideiussorie, alle banche e agli intermediari finanziari (LEGGE 11 dicembre 2016, n. 232 – art. 1, commi 348 e 349, DECRETO interministeriale 8 giugno 2017).

Così i genitori di bambini, nati o adottati a decorrere dal 1° gennaio 2017, fino al compimento del terzo anno di età del bambino ovvero entro tre anni dall'adozione, senza limitazioni di reddito, possono richiedere un prestito fino a 10.000 euro alle banche aderenti all’iniziativa.

Queste ultime si sono impegnate ad applicare, ai finanziamenti garantiti dal Fondo, un tasso annuo effettivo globale (TAEG) fisso non superiore al tasso effettivo globale medio (TEGM) sui prestiti personali, in vigore al momento in cui il prestito è concesso.

Il finanziamento concesso (l’erogazione del prestito rimane una facoltà della banca), può essere utilizzato per qualunque tipo di spesa e deve essere restituito in un periodo massimo di sette anni.

L’elenco delle banche aderenti, che comprende anche Banche di Credito Cooperativo aderenti al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, è in continuo aggiornamento ed è consultabile sul sito internet della CONSAP (Concessionaria Servizi Aggiuntivi Pubblici).